Chi siamo

Per tanti anni… gruppo sportivo invalidi del mendrisiotto  dal 2003… sport insieme mendrisiotto

La denominazione “Gruppo Sportivo Invalidi del Mendrisiotto”, che per trentacinque anni ha caratterizzato le attività del nostro sodalizio, stava un po’ “stretta” sia a coloro che gestiscono il gruppo sia ai monitori, ma anche agli sportivi stessi. Dal 2003 si è per questo scelto un nuovo nome.

 Il nostro movimento è stato fondato per permettere alle persone con delle difficoltà fisiche o mentali di svolgere un’attività sportiva. Nell’ultimo ventennio, il ruolo e l’immagine della persona disabile sono stati valorizzati e sono sempre più riconosciuti dalla nostra società.

 L’opinione pubblica non parla più delle persone con andicap fisico o mentale in toni pietistici. Si preferisce mettere in risalto le loro doti, le loro capacità, che pur se limitate, in determinati ambiti a volte superano quelle delle persone “normodotate”: dall’affettività che sanno dimostrare, alle espressioni pittoriche, alla redazione di poesie, sino allo sport.

 E lo sport svolge un ruolo trascinante verso l’integrazione; quante persone sono in grado di portare a termine una maratona? Quante sanno cimentarsi in gare su delle piste da sci impegnative, magari con condizioni meteorologiche proibitive? Quante persone si impegnano settimanalmente senza perdere una seduta d’allenamento?

 Ebbene non tutte le persone “normodotate” sono in grado di farlo o trovano la necessaria tenacia per riuscirvi. Diversi nostri sportivi hanno già dimostrato di esserne all’altezza.

Qual è dunque la persona disabile?
Dal concetto di invalidità -che ricorda la diversità-, presente nella vecchia denominazione, al concetto di integrazione: insieme, per divertirsi, insieme per fare sport, insieme tra la gente.

Dalla fondazione ad oggi

Primo gruppo ticinese in questo ambito, il nostro sodalizio è stato fondato con il nome di Gruppo Sportivo Invalidi del Mendrisiotto nel 1968 da alcune persone che intravedevano la necessità di dare l’opportunità a qualsiasi persona di praticare uno sport o più semplicemente di poter svolgere un’attività fisica che potesse dare beneficio al proprio corpo.Se dapprima l’attività era esclusivamente dedicata ad un semplice sport di base improntato sulla capacità di movimento, con il passare del tempo l’attività è andata diversificandosi; sempre mantenendo uno sport di base per le persone che presentano grossi andicap, a partire dal 1988 si è pensato di puntare parte delle nostre forze verso la competizione, intesa dapprima come confronto con se stessi, poi con gli altri, ma mai portata all’esasperazione come purtroppo avviene in certi sport.

L’integrazione

Grazie a questa attività si cerca inoltre di facilitare l’integrazione sociale dei nostri affiliati: il nostro motto infatti è… “Integrazione della persona andicappata attraverso lo sport”.


Il nostro gruppo è membro della Federazione Svizzera Invalidi Sportivi Plusport e di Inclusione Andicap Ticino fino al 2016 FTIA.

Le nostre attività sportive

…che svolgiamo si possono così riassumere: da settembre a giugno, settimanalmente:
– due gruppi di ginnastica nelle palestre del Liceo di Mendrisio e nella palestra dell’O.S.C. a Mendrisio
– quattro gruppi di nuoto nella piscina comunale di Mendrisio
– allenamenti della squadra di pallacanestro che partecipa al campionato svizzero di basket per persone con difficoltà mentali nelle palestre delle scuole medie di Stabio
– un gruppo di attività polisportive a Stabio il giovedì sera
– l’allenamento del gruppo bocce al bocciodromo Sociale di Riva San Vitale

Durante i mesi invernali:
– tre-quattro week-end ed un corso di sci della durata di una settimana dedicati allo sci di fondo o allo sci alpino;
– una mini settimana di escursioni sulla neve per San Giuseppe
Durante i mesi primaverili ed estivi:
– escursioni in montagna di uno o più giorni.
Ogni anno si partecipa ai convegni cantonali di nuoto e ginnastica organizzati a rotazione dai gruppi regionali.
Si cerca sempre più di partecipare a manifestazioni sportive popolari o organizzate da società per “normodotati”, così da favorire l’integrazione con le persone “normali”.

Dal 1990 i nostri atleti partecipano ad attività organizzate dal movimento “Special Olympics”. Si tratta di un’organizzazione internazionale che permette ad atleti con difficoltà mentali di poter seguire degli allenamenti regolari per poi cimentarsi in varie competizioni. Questo movimento è riconosciuto dal comitato olimpico internazionale.

In giro per il mondo

In particolare i nostri membri hanno partecipato con successo a un gran numero di manifestazioni di carattere internazionale…

La partecipazione a queste attività competitive, oltre alla possibilità di educare i nostri atleti al movimento e di dar loro la possibilità di cimentarsi in gare ufficiali, contribuiscono, grazie al notevole apporto che i mass-media sempre più ci forniscono, a dare un’immagine positiva di queste persone che molto hanno da offrire al di la delle difficoltà che presentano.

Tante altre attività ricreative

Oltre alle attività sportive il nostro gruppo organizza anche attività ricreative sia a livello regionale che cantonale quali:
– due settimane di vacanza durante l’estate: una al mare, una di carattere escursionistico- culturale
– castagnata, piediquiz, festa di Natale e Carnevale, gita sociale ed incontri amichevoli
Tutte queste attività sono attualmente svolte da un centinaio di persone con deficit più o meno marcati, per lo più di tipo intellettivo, grazie alla collaborazione di una cinquantina di monitori, tutti volontari, i quali dedicano il loro tempo libero al buon funzionamento del gruppo e ad una formazione specifica che avviene seguendo corsi organizzati dalla federazione cantonale e dalla federazione svizzera.

E per il nostro futuro…

Per il futuro abbiamo diversi “sogni nel cassetto” che per motivi vari non riusciamo a realizzare. In ogni caso continueremo con le attuali attività, curando da un lato le attività di base, ma dando modo a chi ne ha le capacità, con un maggiore impegno e allenamento, di poter svolgere attività diversificate e di poter prendere parte a manifestazioni a carattere agonistico.


La nostra grande famiglia

Questo potrà avvenire sia intensificando le attività all’interno del nostro gruppo, sia cercando e curando i contatti con società per “normodotati” al fine di poter integrare qualche nostro atleta particolarmente forte.